Spread the love

Vi siete mai chiesti se riuscireste a vivere in un appartamento di 8 mq.?

Forse molti di voi sarebbero disposti a fare questo sacrificio pur di stare in Giappone!

Ebbene, una studentessa australiana non ha avuto esitazioni e si è costruita il suo piccolo, MOLTO piccolo, spazio personale in un mini-mini appartamento al centro di Tokyo.

Lei è Emma, conosciuta su YouTube come Tokidoki Traveller e bisogna ammettere che ha fatto un ottimo lavoro per rendere più confortevole la sua vita all’interno di uno spazio così minuscolo.

appartamento

Emma ci spiega che durante la sua ricerca di un appartamento ha visitato moltissime case e tutte avevano un difetto in comune: a parte il fatto di essere veramente molto piccole, tutte avevano il letto e la cucina praticamente uno attaccato all’altra. La cosa le ha sempre dato un po’ fastidio, ed in effetti supponiamo che per chiunque di voi alla lunga potrebbe essere un problema; io stesso in Giappone ho vissuto in un appartamento con la mia ragazza dove mangiavamo su un piccolo tavolinetto attaccato al letto, e ovviamente seduti per terra. Personalmente la cosa che mi dava più noia era che mentre mangiavo mi cadeva l’occhio sui capelli e la polvere che per forza di cose si trovano sul pavimento, il che mi dava un po’ di fastidio…

Tuttavia, alla fine Emma ha trovato un appartamento che faceva proprio al caso suo: nonostante i soli 8 mq. di spazio, questa stanza era finalmente come la voleva lei, e cioè strutturata su due livelli, con la stanza da letto creata all’interno di una piccola mansarda.

mansarda

Il prezzo? Comunque carissimo, purtroppo! 69.000 Yen al mese, anche se sono compresi l’utilizzo del wi-fi e le bollette.

Vantaggi e svantaggi del vivere in un appartamento a Tokyo piccolissimo

Emma spiega quali sono i vantaggi dell’avere questo appartamento:

  • armadio molto piccolo, quindi è costretta a non spendere troppo in vestiti perché non saprebbe dove metterli!
  • bagno intelligente: il lavandino nasconde al suo interno un wc che va ad incastrarsi perfettamente sotto il lavello, quindi esteticamente è più elegante.
  • terrazzo: il balcone non è sempre scontato in un appartamento giapponese, perché molti spesso hanno solo una specie di porta-finestra in cui però non c’è spazio per uscire, mentre in questo caso sì e si può anche stendere abbastanza comodamente.

bagno

Questi invece sono gli svantaggi:

  • manca la lavatrice.
  • il frigo è minuscolo, organizzare la spesa diventa un dramma!
  • non c’è spazio per tagliare il cibo in cucina, anche se Emma ha rimediato comprando un tagliere che può mettere sopra al lavello e utilizzare come “tavolo” da lavoro.(
  • non puoi invitare persone a cena!

cucina

Infine, secondo Emma è molto importante personalizzare lo spazio aggiungendo soprattutto molte piantine e elementi colorati, di modo da non sentirsi troppo tristi e da non perdere il contatto con la natura.

Insomma, che ne pensate? Fareste anche voi una vita del genere pur di stare in Giappone?

Related Post

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: