Cat café a Tokyo: dietro le quinte del business felino

ragazza otaku
Non cercare di fregare la tua ragazza otaku!
agosto 31, 2018
film di bleach
Il film di Bleach sbarca su Netflix
settembre 3, 2018

Cat café a Tokyo: dietro le quinte del business felino

cat-café

Spesso quando si parla di Tokyo e delle sue stranezze vengono in mente i cat café o neko café, locali dove è possibile stare in compagnia di gatti mentre si consuma una bevanda: questi posti hanno generato un vero e proprio business se si pensa che il loro numero è superiore a 58 nella sola Tokyo.

Si è creato un vero e proprio fan club di amanti dei gatti che frequentano il loro cat café preferito, ma anche tra i turisti si tratta di una destinazione gettonata, per non parlare poi delle caffetterie “cloni” che ospitano invece ricci, gufi o altri animali.

Tuttavia, per quanto sembri carino l’ambiente che si trova all’interno di un cat café, si celano diverse problematiche in una struttura di questo tipo, come testimonia il recente episodio di diffusione di parvovirus che ha ucciso 7 gatti nel cat café Mocha a Tachikawa (zona nord-ovest di Tokyo).

Oltre alle cure sanitarie di cui ovviamente necessitano, i gatti hanno un carattere ed uno stile di vita molto particolare:

  • sono per natura animali che vivono in piccoli gruppi e amano stare da soli, cosa che in un cat café non possono fare;
  • hanno bisogno di instaurare legami di familiarità con altri gatti, ma spesso non hanno questa opportunità nei cat café che adottano vari animali;
  • la presenza di sconosciuti causa loro stress.

In sostanza, un neko café non è il luogo ideale per un gatto dove vivere, così come non lo è nemmeno per gli altri animali di cui vi parlavo prima.


Nel 2016 un cat café di Tokyo è addirittura stato fatto chiudere poiché ospitava ben 62 gatti all’interno di uno spazio di soli 28 metri quadrati.


Nonostante queste premesse, esistono cat café che sono pienamente consapevoli di queste problematiche e agiscono per migliorare la qualità della vita dei loro ospiti felini: secondo il Japan Times, un buon cat café è quello che ospita diverse razze di gatti e che è disponibile a darli in adozione. Ovviamente la buona gestione si riconosce anche dall’aspetto esteriore dei gatti, che devono essere in buona salute e devono vivere in un ambiente spazioso e non maleodorante.

Tenete questo bene a mente se decidete di visitare un neko café e segnalate ogni eventuale problema alle autorità locali!

 

FONTE: soranews24

Cat café a Tokyo: dietro le quinte del business felino ultima modifica: 2018-09-03T12:32:34+00:00 da Irene Vicari

Rispondi