Ogni periodo dell’anno in cui ricorre una particolare festività, nei supermercati e nelle famiglie giapponesi si preparano speciali bento tradizionali: così avviene anche per lo Hinamatsuri, la festa delle bambole (festa delle bambine), che cade il 3 marzo.

hinamatsuri

Come abbiamo visto nell’articolo sui bento, prepararli è una vera e propria arte e richiede non solo una buona manualità ma anche una conoscenza degli ingredienti di stagione e quelli più appropriati al periodo dell’anno.

Per quanto riguarda lo Hinamatsuri, esistono 3 elementi fondamentali:

  • il salmone, che con il suo colore rosa sta a simboleggiare la figura femminile. Allo stesso modo vanno bene anche ikura (uova di salmone) e i gamberi rosa; spesso anche il riso viene colorato di rosa con coloranti alimentari.
  • le uova, in questo caso fatte a frittatina e tagliate a striscioline sottili;
  • un richiamo alla figura della bambola, che può essere un piccolo onigiri decorato con una faccina, oppure un disegno creato con gli ingredienti stessi del bento.

I supermercati e i conbini propongono delle versioni già pronte di questi bento, e spesso sono di buona qualità perché esistono reparti appositi nei supermercati dove vengono preparati i bento con ingredienti freschi tagliati e cotti al momento. I bento, infatti, non restano sugli scaffali per giorni e giorni, ma vengono generalmente preparati al mattino e venduti entro sera: infatti, se vi recate in un supermercato dopo le 18, sicuramente potrete trovare i bento scontati fino al 50%, proprio perché hanno perso un po’ della loro freschezza, ma sono comunque buoni. Il kanji 半額 applicato su un prodotto indica “metà prezzo”: la scontistica non riguarda solo i bento ma anche tutti quei prodotti freschi che vanno a deteriorarsi nel corso della giornata, come il pesce, e ovviamente la merce in scadenza.

Altri cibi particolari che si consumano durante questo periodo sono il sakura mochi e il daifuku di fragola.

hinamatsuri

Il primo è del riso glutinoso colorato di rosa ripieno di pasta di fagioli rossi, mentre il secondo è un mochi più soffice ripieno di pasta di fagioli rossi e una fragola intera.

Related Post

Birra analcolica: buona come quella vera? In Giappone esistono moltissime marche di birra analcolica e noi, da buoni italiani amanti soprattutto delle birre artigianali, non possiamo fare a me...
SAN VALENTINO: CIOCCOLATO “OBBLIGATORIO̶... Ah, il giorno di San Valentino... in Giappone il cioccolatino è obbligatorio, ma non è detto che sia anche romantico! Eh sì, perché il giorno di Sa...
RISO CON VERDURE SELVATICHE E FUNGHI (sansai gohan... RISO CON VERDURE SELVATICHE E FUNGHI UN OTTIMO ANTIPASTO PRESENTAZIONE Un insieme di 'verdure selvatiche' comprende in genere felce aquilina, felce ...
Il “Trump Burger”: l’hamburger d... Il nuovo Presidente degli Stati Uniti d'America Donald Trump è diventato un hamburger. O meglio, un Trump Burger! Il ristorante giapponese che ha lan...
Un Magikarp da mangiare passeggiando per Tokyo Il Pokémon più debole è diventato un gustoso dolce da gustare per le strade di Tokyo e di Yokohama: immaginate di avere un gustoso Magikarp da mangiar...
Dopo il nuovo film di Alien ecco… Alien Rame... Se per vedere il nuovo film di Alien avete speso circa 10 euro, beh qui potete cavarvela con meno: per soli 270 Yen potrete gustare un ottimo (forse) ...
BENTO TRADIZIONALI PER LO HINAMATSURI ultima modifica: 2017-03-03T13:36:18+00:00 da Fabio Lo Cascio
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: