E’ vero che c’è troppa violenza negli anime?

anniversario di dragon ball super
Anniversario di Dragon Ball Heroes
ottobre 3, 2018
colonna sonora di kingdom hearts III
Utada Hiraku e Skrillex insieme per la colonna sonora di Kingdom Hearts III
ottobre 9, 2018

E’ vero che c’è troppa violenza negli anime?

violenza

Puntualmente ogni tot. mesi si riaccende il dibattito sulla violenza nei cartoni animati o nei videogiochi, e altrettanto puntualmente non mancano i commenti sdegnati di chi vive di anime, manga e videogames.

Il Giappone non fa eccezione: l’organizzazione per il miglioramento dell’etica dei programmi e della televisione, conosciuta come BPO, è un gruppo di consumatori che si assicura che vengano rispettati i diritti umani fondamentali per quanto concerne il mondo delle trasmissioni televisive, assicurando anche la libertà d’espressione e di parola delle emittenti; tuttavia, il compito è arduo e non è sempre facile bilanciare questi due obiettivi contrapposti.

Negli ultimi anni, al centro del mirino della BPO ci sono ovviamente gli anime, che contengono contenuti sessuali e violenti.

violenza

Ma non si tratta solo di un problema di contenuti, ma anche di orari: molti anime, infatti, vengono trasmessi a tarda sera, rendendo molto più difficile il compito dei genitori di mandare a letto i propri figli.

E’ vero che i contenuti più violenti e quelli sessualli non vengono mai trasmessi prima delle 11 di sera, se non addirittura mezzanotte, perciò i bambini più piccoli dovrebbero comunque essere esclusi da questo discorso dato che in genere vanno a dormire molto prima.

Ma molti criticano il fatto che tali anime violenti ormai non si trovano solo in TV, anzi possono essere facilmente reperiti attraverso internet.


La violenza fa parte di moltissimi anime, soprattutto dei più famosi: Dragon Ball, Tokyo Ghoul, Attack on Titan e tanti altri.


La violenza in alcuni anime è fondamentale per lo sviluppo della storia: che senso avrebbe l’Attacco dei giganti se non si percepisse la reale minaccia dei giganti mangia uomini?

Però è anche vero che ci sono tantissimi esempi di anime famosi che non fanno un ricorso così eccessivo alla violenza, ad esempio One Piece, in cui però c’è spesso una (seppur abbastanza innocente) componente sessuale.

violenza

Il tema è ancora controverso: basti pensare alle riviste pornografiche esposte in bella vista nei conbini giapponesi. Nella società giapponese in sostanza non è facile accontentare le richieste di intrattenimento e allo stesso tempo tutelare il pubblico più giovane.

Fonte: SoraNews

E’ vero che c’è troppa violenza negli anime? ultima modifica: 2018-10-06T06:47:55+00:00 da Irene Vicari

Commenta

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: