Un sondaggio nazionale riguardante le scuole superiori ha rivelato che il 20% degli studenti giapponesi ha preso 0 in Inglese.

Questo risultato potrebbe non sorprenderci: chi di voi è già stato in Giappone ha forse notato che l’inglese viene parlato veramente da pochissime persone, e quei pochi che lo parlano non hanno certo un livello eccelso della lingua. Tuttavia, la cosa che più colpisce è che il sistema scolastico giapponese non riesce ancora a trovare un metodo giusto per insegnare bene l’inglese nelle scuole.

Il Ministero dell’Educazione, Cultura, Sport, Scienza e Tecnologia ha promosso questo test nelle scuole secondarie per verificare le capacità di comprensione, ascolto, lettura e del parlato di circa 60.000 studenti di terza superiore.

Soltanto il 20/30% degli studenti ha avuto un punteggio sufficiente.

La cifra è certamente molto bassa, ma emerge allo stesso tempo un probabile difetto di procedura: gli studenti che sono stati sottoposti al test sono al loro terzo e ultimo anno di superiori, e questo significa che coloro che hanno preso un punteggio più che sufficiente sono già avanti rispetto al programma scolastico attuale. Infatti, il test riguardava un programma diverso e più avanzato rispetto a quello studiato sui libri di testo.

Il problema più grande rimane comunque la parte riguardante la scrittura: mentre circa la metà degli studenti ha dimostrato una buona padronanza dell’Inglese scritto, il 20% degli studenti ha avuto un punteggio pari a 0.

inglese

Tornando al 20/30% di studenti che hanno superato il test, è difficile dire se il problema riguardi le modalità di istruzione, gli standard troppo elevati o un insieme delle due cose; in ogni caso, sembra chiaro che se 1 studente su 5 non è in grado di totalizzare nemmeno un punto nel test scritto c’è sicuramente qualcosa da cambiare nei metodi di insegnamento.

Il Ministero ha affermato che incoraggerà le scuole a far esercitare gli studenti attraverso la scrittura di e-mail in inglese, una cosa che dovrebbe essere piuttosto semplice sia per la semplicità dei termini usati che per la vicinanza al mondo dei giovani.

TI POTREBBE INTERESSARE:

Bullismo da parte di un insegnante: studentessa si suicida

Una studentessa della prefettura di Ibaraki si è suicidata dopo un episodio di bullismo da parte di un insegnante. Si parla molto in questi ultimi tempi di bullismo e, purtroppo, anche nel sistema scolastico giapponese non mancano episodi di violenza fisica o verbale all’interno delle scuole. Il fatto che proprio un insegnante si sia macchiato di una colpa così grave rende il tutto ancora più triste e riprovevole.

Cosa vogliono fare i bambini giapponesi da grandi?

Cosa vogliono fare i bambini giapponesi da grandi? Quando chiediamo ad un bambino cosa vorrà fare da grande ci aspettiamo le risposte più disparate: la velina, il calciatore, l’astronauta, la maestra.

Il Giappone è il Paese più intelligente al mondo

E’ ufficiale: il Giappone è il Paese più intelligente al mondo, e ce lo dimostra una recente analisi statistica realizzata da un sito Inglese.

Insegnante minaccia studenti con il “Death Note”

Una scuola elementare nella prefettura di Fukushima ha tenuto una riunione per discutere su alcuni episodi in cui l’insegnante avrebbe detto agli alunni: “Scriverò il tuo nome sul Death Note”. Nel corso della riunione la scuola si è scusata con i genitori degli studenti.

Shikoku: si può vivere dentro una scuola abbandonata

Si può vivere all’interno di una scuola abbandonata? Se ti stai facendo questa domanda, la risposta è: SI! Succede nello Shikoku, una delle cinque isole principali del Giappone.

SEGUI DREAMING JAPAN ANCHE SU:

Facebook, Instagram, Pinterest e Google News

PRENOTA LA TUA VACANZA Booking.com

Address
304 North Cardinal St.
Dorchester Center, MA 02124

Work Hours
Monday to Friday: 7AM - 7PM
Weekend: 10AM - 5PM