Manga online piratati: una realtà in Italia ma anche e soprattutto in Giappone, tanto che il pirata più ricercato in terra nipponica è stato dichiarato “un rischio per la pubblica sicurezza”.

L’uomo di 28 anni macchiatosi di tale reato è Romi Hoshino, arrestato nei giorni scorsi in un aeroporto nelle Filippine, dove è stato fermato e non ha potuto prendere l’aereo che lo avrebbe condotto a Hong Kong.

Hoshino era ricercato dall’Interpol, che grazie alla collaborazione della polizia filippina ha potuto mettere le mani sul criminale, su richiesta dell’ambasciata giapponese di Manila. Al momento è ancora detenuto nelle Filippine, ma si sta organizzando la sua deportazione per essere messo a processo per violazione di copyright.

Nel mondo dei manga condivisi online in maniera illegale, Hoshino è conosciuto come Zakay Romi, la mente dietro Manga Mura: sito dove regolarmente vengono pubblicati contenuti protetti da copyright senza alcuna autorizzazione, causando ad oggi perdite per 320 milioni di Yen circa all’industria editoriale.

Nel 2018 Manga Mura è stato chiuso, ma dopo poco tempo ha riaperto i battenti con il nuovo nome Manga Town.

Il nuovo nome del sito dove trovare manga online piratati ha creato problemi a chi invece è perfettamente in regola!

Infatti, esiste una rivista che si chiama proprio Manga Town che ad un certo punto ha cominciato a ricevere e-mail ostili e richieste di spiegazioni su quanto stava accadendo. La rivista ha quindi dovuto pubblicare un annuncio ufficiale in cui ricordava a tutti che la pubblicazione esiste dal 2000 e di non confonderla assolutamente con il sito truffaldino. Su Twitter nel frattempo si è anche scatenato un aspro dibattito tra il vero Manga Town e quello fasullo, dove i primi annunciavano di diffidare di chi puntava a rovinare l’industria dei manga, e i secondi rispondevano che tanto loro non stavano facendo poi chissà quali sforzi per tenerla in piedi.

Probabilmente, come è accaduto per il mondo della musica e dei videogiochi, anche in campo editoriale bisognerà trovare una soluzione per pubblicare online i manga in maniera legale, anche se combattere totalmente i servizi pirata sarà una dura (e forse impossibile) lotta.

Fonte: Sora News

 

Manga online piratati: arrestato il pirata più ricercato ultima modifica: 2019-07-10T12:56:43+00:00 da Fabio Lo Cascio