>
oggetti smarriti

Cosa succede agli oggetti smarriti in Giappone?

Il Giappone è quel paese dove puoi dimenticare un portafogli pieno di soldi e vedertelo restituire senza un solo centesimo (o meglio, yen) in meno. Gli oggetti smarriti sono trattati con estremo rispetto e non sono rari i casi in cui anche il viaggiatore più distratto ha potuto ritrovare ciò che aveva perso sul treno semplicemente andando all’ufficio oggetti smarriti della stazione.

Tuttavia, nemmeno questi uffici che conservano con cura gli oggetti smarriti possono tenerli in eterno e capita sovente che molti di essi non vengano mai ritirati da nessuno. Dopotutto, stiamo parlando di una megalopoli da più di 13 milioni di abitanti!

Cosa succede agli oggetti smarriti che non vengono reclamati?

Trascorso un periodo di tempo predefinito, questi oggetti vengono messi all’asta (riservata a venditori indipendenti) e successivamente vengono portati al cosiddetto 鉄道忘れ物位置 (Tetsudou Wasuremono Ichi), ossia il “mercato degli oggetti smarriti in treno”.

I prezzi di vendita ovviamente sono molto bassi e le categorie di oggetti che potrete trovare in un mercato del genere sono disparate:

  • ombrelli (forse l’oggetto smarrito più comune);
  • occhiali;
  • cuffiette e accessori per cellulari;
  • cellulari e macchine fotografiche digitali;
  • manga e libri.

L’elenco potrebbe continuare ancora… Un mercato del genere può diventare un’occasione per trovare oggetti anche in ottimo stato a prezzi veramente vantaggiosi.

Se vi capitasse di perdere qualcosa su un treno giapponese, cercate nella stazione più vicina al luogo dello smarrimento il Lost & Found Center, dove ogni oggetto viene rigorosamente impacchettato ed etichettato, pronto per essere ritrovato dal suo proprietario.

Fonte: Sora News

 

Cosa succede agli oggetti smarriti in Giappone? ultima modifica: 2019-11-14T14:00:28+00:00 da Irene Vicari
PRENOTA IL TUO HOTEL Booking.com
Leave a Reply