>

Finalmente la tanto attesa nuova stagione della nostra pandina rossa preferita: ecco a voi la recensione di Aggretsuko 3!

10 episodi di puro divertimento che, seppur dalla brevissima durata (15 minuti l’uno), sanno appassionare e raccontare in maniera eccellente le nuove disavventure di Retsuko.

Attenzione: questa recensione contiene qualche piccolo spoiler sulla terza stagione. Se non l’avete ancora vista, siete avvisati! Se invece non avete idea di chi io stia parlando, correte a leggere la recensione della prima stagione e della seconda stagione

Il primo episodio si apre con la protagonista in balia della nuova moda del momento, un videogioco simulatore di realtà virtuale in VR: Retsuko sta letteralmente sperperando tutti i suoi risparmi per acquistare espansioni o extra per il suo idolo, Seiya, ma non il cavaliere dello zodiaco, bensì un affascinante unicorno sexy e pronto ad esaudire ogni desiderio della sua “fidanzata” virtuale. Retsuko si rende conto che la sua è ormai una dipendenza e, nonostante sia costretta a mangiare pane secco per non prosciugare ulteriormente il suo conto bancario, sembra che non riesca a staccarsi da questo conturbante videogame.

Ma per fortuna interviene la madre di Retsuko, che ha prenotato una vacanza alle terme a cui il papà non può andare, così chiede alla figlia di accompagnarla per trascorrere qualche giorno insieme mangiando del buon cibo e rilassandosi: un’ottima occasione per staccare dalla realtà virtuale e rimpinzarsi di prelibatezze! Peccato che, al ritorno dalla vacanza, quando sta per restituire la macchina presa a noleggio, Retsuko fa involontariamente retromarcia mentre parcheggia e urta il furgoncino di qualcuno…

La “persona” con cui ha fatto l’incidente sembra molto cupa e minacciosa e si rifiuta di aspettare la polizia per verificare i danni. Chiede a Retsuko i suoi dati e la lascia lì, mentre lei vede le cifre del suo conto corrente che scendono pericolosamente sotto lo zero…

Per farla breve: l’uomo (ovvero un leopardo) le impone di ripagare i danni subiti dal suo furgoncino andando a lavorare per lui. Retsuko lo segue timorosa mentre lui la accompagna verso il suo luogo di lavoro: uno scantinato… un garage? Dove la sta portando? Terribili pensieri la assalgono quando la porta del luogo misterioso si apre e… appare un palco con tre idol che cantano davanti ad una folla adorante!

AGGRETSUKO 3: UNA SVOLTA NELLA VITA DI RETSUKO

Comincia quindi la nuova vita di Retsuko che per sua scelta deve rimanere all’oscuro: non vuole che i suoi colleghi sappiano cosa è successo, ma ad un certo punto dovrà confidarsi con qualcuno per chiedere consiglio su cosa sia meglio fare per uscire da questa assurda situazione!

Retsuko viene infatti assunta come capo-contabile, incaricata di far quadrare i conti della band e possibilmente di trarre un utile dai loro concerti; tuttavia, come suo solito, lei andrà a sfogarsi nel suo karaoke preferito e le viene anche in mente di fare dei video mentre canta per insegnare ad usare la propria “voce metal”, pubblicando i suoi tutorial sul web. Il leopardo scopre questo suo talento nascosto e… la fa diventare leader del gruppo di idol! Ma non ha idea che sta per succedere qualcosa di grave che potrebbe metterla in pericolo…

LA VITA DA IDOL NON E’ TUTTA ROSE E FIORI…

Senza proseguire oltre nei dettagli per non crearvi troppi spoiler, vi basti sapere che i personaggi che accompagnano Retsuko nella vita quotidiana saranno di fondamentale importanza in questa stagione più che mai:

  • Haida, il collega innamorato di lei, si troverà di fronte ad un dilemma amoroso e dovrà prendere delle decisioni importanti;
  • Gori e Washimi scopriranno un lato nascosto della loro timorosa amica;
  • e infine, sarà Retsuko stessa a dover mettere in discussione tutto ciò in cui aveva creduto fino a quel momento per acquisire nuova consapevolezza di se’ e capire che non è sbagliato rivolgersi agli altri quando si è in difficoltà.

CONSIDERAZIONI FINALI

Personalmente, questa è la stagione che più mi è piaciuta in assoluto: fa morire dal ridere ma allo stesso tempo è sviluppata in modo molto interessante, perché approfondisce alcuni aspetti del carattere di Retsuko che durante le prime due stagioni venivano toccati solo con marginalità. Il suo costante timore, il bisogno di non esporsi troppo per non urtare nessuno e la volontà di essere sempre accettabile agli occhi degli altri e di confermare le aspettative che la società le impone in quanto “donna”: sono tutte cose che anche noi esseri umani sperimentiamo nella vita di tutti i giorni e che, grazie a questi buffi e teneri personaggi, possiamo vedere con occhi nuovi grazie all’ironia di questa serie.

Voto finale: ★★★★★★★★★✰ 9/10

Tutte le puntate sono disponibili su Netflix!

📰 Segui Dreaming Japan anche su su Facebook, Instagram, Pinterest e Google News, selezionaci tra i preferiti cliccando la stellina 🔥

aggretsuko 3

PRENOTA IL TUO HOTEL Booking.com
Default image
Irene Vicari
Laureata in Lingue per la comunicazione internazionale, con specializzazione in lingua giapponese; traduttrice free-lance e divoratrice di contenuti digitali e cartacei a tema Giappone. Ho anche lavorato in Giappone e ci torno ogni volta che posso per esplorare nuove zone.