• Popolazione: 13.857.443 (dati aggiornati al 01-01-2019) fonte: Wikipedia
  • Altitudine: 6m s.l.m
  • Regione: Kanto
  • Nome abitanti: edochiani, tokyoti
  • Codice Postale: Jp-13

Tokyo è la capitale del Giappone e sorge sulle sponde del fiume Sumida. Dal 1590, con l’antico nome di Edo, fu il centro del potere dello shogunato. Ai tempi, la città bassa (Shitamachi) popolata da artigiani e mercanti era controllata dall città alta (Yamamote), che era situata sulle colline a occidente e popolata dai politici e dagli intellettuali. Dal 1896 la città fu rinominata Tokyo, diventando la capitale del paese. Nel 1923 fu demolita dal grande terremoto del Kanto e, in seguito, dai bombardamenti della seconda guerra mondiale. Dopo questi tragici eventi, Tokyo si è reinventata diventanto una delle città più belle, moderne ed energiche del mondo.

La rete dei trasporti è famosa per la sua efficienza: la Yamanote JR copre tutto il perimetro della città, mentre le numerose linee metro servono il centro e le aree periferiche, e i famosi Shinkansen collegano la capitale con il resto del Paese.

Tokyo centrale

Quest’area è rappresentata dalla zona situata a nord-ovest del fiume Sumida. Qui sorgono i quartieri di Ginza e Nihonbashi, importanti centri commerciali che conservano l’energia di un tempo: un groviglio di grandi magazzini e boutique d’alta moda. Per chi cerca libri l’area di Jinbocho è l’ideale, mentre Akihabara è la meta di chi vuole trovare materiale informatico ed elettronico a prezzi vantaggiosi. L’importanza della politica di Tokyo si respira nei quartieri di Marunouchi e Hibiya; invece la sua espressione religiosa si trova nei moltissimi templi e santuari, tra cui Kanda e Yasukuni.

Tokyo settentrionale

Asakusa ed Ueno sono i quartieri che meglio conservano l’antichità della città bassa (Shitamachi) di Tokyo. Shitamachi è diventata nel corso del tempo il soggetto fondamentale di molte xilografie su legno, gli ukiyo-e. Qui gli artigiani e mercanti fecero la loro fortuna; divennero inoltre popolari il teatro Kabuki e il quartiere delle cortigiane di Yoshiwara.

Ueno, con il suo grandioso parco, ed Asakusa sono i luoghi ideali per farsi una passeggiata e guardarsi attorno. Asakusa è rinomata per il tempio Senso-ji, dove, lungo l’ingresso principale, sorgono numerosi negozi di souvenir e dolcetti tipici. Nel parco di Ueno si trovano il Museo Shitamachi e il Museo Nazionale.

Tokyo occidentale

Diventati popolari dopo il terremoto del 1923, Shibuya e Shinjuku sono i due centri più importanti della Tokyo occidentale. Questi quartieri rappresentano la parte nuova della città, energetica e vitale, in continua mutazione, completamente diversa dalla zona settentrionale. La zona è inframmezzata da strutture moderne, dalla torri gemelle che ospitano il palazzo del governo alla Stadio olimpico a ovest di Shinjuku. Considerati  il centro dell’alta moda giapponese troviamo Shibuya, Harajuku e Minami-Aoyama. Ad animare la vita notturna della zona ci pensano Roppongi, con club, bar e locali di musica dal vivo, e Shinjuku con numerose insegne al neon, sale pachinko, love hotel, soapland e host club. In questi quartieri ultra moderni, seppur pochi, si possono trovare due siti storici: il santuario Meiji e il Museo della Spada.


Tokyo la capitale dove antico e nuovo si incontrano


Dintorni di Tokyo

Distanti pochi km dal centro di Tokyo, si trovano molti punti di interesse turistico. A Meguro, per farvi un’idea della storia e della tradizione del Giappone, vi consiglio di visitare il Museo di arti e mestieri e il Museo d’arte Goto.

Ikebukuro, Daiba (Odaiba) ed Ebisu, sono centri urbani moderni. A  Ryogoku, il quartiere del sumo, si trova il Museo Edo-Tokyo e a Rikugi-en si trava uno degli ultimi giardini pubblici di Edo.

Shopping

Che cos’è lo shopping a Tokyo? Piacere, appagamento, socializzazione, investimento, colletività, terapia  tutto questo. Lo shopping in  è considerato un vero e proprio stile di vita e la tradizione di fare regali è considerata una forma d’arte. La capitale è un vero e proprio paradiso per tutti i consumatori.

I negozi sono in genere aperti tutti i giorni, chiudono di tanto in tanto il lunedì; i grandi centri commerciali sono chiusi uno o due giorni al mese e sono aperti dalle 10/11 fino alle 19/20. Sono accettate tutte le carte di credito ma meglio avere sempre qualche contante in tasca.

Alcune zone della città sono specializzate in determinati tipi di negozi;  Shinkuju è il quartiere dei centri commerciali con negozi di elettronica che vendono le ultime novità, mentre a Ginza troverete grandi magazzini eleganti con le marche più prestigiose. Harajuku e Minami-Aoyama sono le zone per gli ultimi articoli alla moda e i più originali; gli antichi quartieri di Asakusa e Ueno offrono utensili giapponesi più tradizionali.

L’ IVA è al 10%, viene rimborsata agli stranieri ( TAX FREE) esibendo il passaporto, ma solo con determinati importi a secondo di dove vi troviate.

Divertimenti

Tokyo è una delle città più vivaci del mondo. Contrariamente a quello che noi pensiamo i giapponesi non sono solo maniaci del lavoro ma amano anche divertisi molto soprattutto i giovani. Di solito si riuniscono in piccoli locali con i loro amici e di coneguenza si travano migliaglia di luoghi di ritrovo sparsi per tutta la città.

La capitale offre una miriade di varietà di spettacoli di musica dal vivo, dal pop alla techno, dal jazz al blues e ai concerti di musica classica.


Ti potrebbe interessare:

 

 

 

 

 

Tokyo: la capitale del futuro ultima modifica: 2019-05-26T19:14:40+00:00 da Fabio Lo Cascio