>

Ueno: il polmone verde di Tokyo

Il quartiere di Ueno è senz’altro famoso per il suo zoo che ospita i panda, ma c’è molto altro da scoprire quando ci si avventura tra le sue vie.

Partiamo proprio dallo zoo e poi andiamo a scoprire insieme quali altri luoghi visitare nella zona di Ueno.

LO ZOO PIU’ ANTICO DEL GIAPPONE

Ebbene sì, lo zoo di Ueno risale al 1882 e ospita più di 2500 animali appartenenti a 350 diverse specie. Star dello zoo sono i panda giganti, che furono donati al Giappone dalla Cina in segno di buon auspicio in seguito al riallacciamento dei rapporti diplomatici nel 1972; oltre ai panda, in questo immenso zoo che ricopre una superficie di circa 14 ettari, potrete trovare anche tante altre specie animali, dall’orso polare al panda rosso (come Aggretsuko), le gru, le tigri, i lama e persino tartarughe in via d’estinzione.

Nella parte est, che non è aperta al pubblico, si trovano inoltre una pagoda a cinque piani e una sala da tè che risale al 17esimo secolo.

Il prezzo del biglietto è molto contenuto (600 Yen per gli adulti e 300 per i bambini). Vale la pena se non siete animalisti e soprattutto se viaggiate con dei bambini.

AMEYA YOKOCHO, LA VIA DELLO STREET FOOD

Appena scesi alla fermata Ueno della linea Yamanote arriverete dritti a Ameya Yokocho, chiamata anche Ameyoko, l’ex mercato nero di Tokyo che oggi ospita una moltitudine di negozi e dove potrete trovare ottimo street food.

Ad Ameyoko si fanno ottimi affari sia sui capi di abbigliamento che sul cibo, specialmente i funghi e i frutti di mare o il pesce fresco, ma anche sui dolciumi; insomma, ce n’è davvero per tutti i gusti. L’abbigliamento e le scarpe sono spesso di stagioni precedenti, ma è tutta merce originale ed è un vero paradiso per i collezionisti di sneaker o appassionati di marche sportive.

IL PARCO DI UENO E’ TRA I PIU’ BELLI IN PRIMAVERA

Durante la stagione di fioritura dei ciliegi, il parco di Ueno viene preso d’assalto dai turisti e dai giapponesi per brindare sotto agli alberi di sakura, meravigliosi e disposti lungo un viale che scorre in mezzo agli 8000 alberi che si trovano all’interno del parco.

Sempre nel parco è possibile trovare vari templi, tra cui il tempio Kaneiji, e il Museo Nazionale di Tokyo.

  • Il Kaneiji è un tempio buddhista fondato nel 1625 collegato alla storia del clan Tokugawa, uno degli shogunati più potenti dell’antico Giappone; ospita al suo interno una pagoda a cinque piani che è suo il fiore all’occhiello.
  • Il Museo Nazionale di Tokyo è il più grande e antico del Giappone: venne fondato nel 1872 e custodisce oltre 110.000 pezzi, tra cui molti beni culturali e tesori nazionali.

MATSUZAKAYA, UN CENTRO COMMERCIALE STORICO

Si tratta di un depaato (department store) che è stato fondato ben 400 anni fa. Se volete fare un’immersione nel cibo giapponese avrete un intero piano a vostra disposizione per mangiare qualsiasi cosa desideriate: si chiama Hoppe Town e vi troverete anche ottimi bento da gustare durante il vostro picnic al parco.

Inizialmente, Matsuzakaya nacque per commerciare all’ingrosso kimono in seta e oggetti in lacca; nel 1736 si iniziarono poi a produrre anche i kimono in cotone e in lino, e venne aperto un secondo punto vendita a Kyoto. In seguito alla restaurazione Meiji avvenuta a partire dal 1868, il centro commerciale assunse infine l’aspetto tipico dei department store occidentali.


COME ARRIVARCI?

Per raggiungere Ueno potete utilizzare la linea Yamanote oppure in metropolitana con la linea Oedo o la linea Ginza.

Ueno: il polmone verde di Tokyo ultima modifica: 2020-05-12T11:33:49+00:00 da Irene Vicari
Booking.com