Anime VS Idol: dove vanno a finire i soldi dei giapponesi

anime vs idol

Si tratta di un eterno scontro quello tra Anime VS Idol: per gli otaku giapponesi sono chiaramente due grandi passioni, che spesso scatenano una lotta per quanto riguarda il dover fare un investimento su una delle due categorie.

Chi si occupa di stabilire in termini monetari il peso dei due contendenti è Yano Research Institute, un’organizzazione di Tokyo che ogni anno svolge un’analisi su quanti soldi vengono spesi da parte degli otaku per le loro passioni.

Il sondaggio più recente ha coinvolto più di 10.000 persone (tra uomini e donne) tra i 15 e i 69 anni: ognuno di loro si considera otaku per almeno una tra 21 categorie, che vedremo ora nel dettaglio dalla più bassa alla più alta in termini di spesa:

21. Vocaloids/idol virtuali: 4.906 Yen annuali a persona
20. Boys’ love: 12.943 Yen
19. Romanzi: 13.200 Yen
18. Pro wrestling: 15.608 Yen
17. Giochi per adulti (erotici): 15.729 Yen
16. Giochi di simulazione appuntamenti (non erotici): 16.975 Yen
15. Bambole: 17.870 Yen
14. Anime: 20.308 Yen
13. Manga: 20.541 Yen
12. Cosplay (abbigliamento e accessori): 25.608 Yen
11. Dojinshi: 25.396 Yen
10. Modellini in plastica: 28.871 Yen
9. Doppiatori/doppiatrici: 30.720 Yen
8. Articoli militari: 34.965 Yen
7. Video per adulti: 36.203 Yen
6. Giochi di carte collezionabili: 45.386 Yen
5. Giochi online: 45.869 Yen
4. Modellini pre-assemblati: 47.548 Yen
3. Trenini: 63.854 Yen
2. Servizi Cosplay (maid/butler café): 68.114 Yen
1. Idol (cantanti): 103.543 Yen

Il primo dato che stupisce è che non vengono spesi poi così tanti soldi in un anno da chi guarda anime: circa 180€, che è una cifra che si potrebbe benissimo spendere quasi in un solo giorno ad una convention specializzata. Ma la cifra è così bassa perché si riferisce ai soldi spesi soltanto per guardare anime, quindi è plausibile che sia così bassa dato che esistono tantissimi siti di streaming online o comunque molti anime vengono trasmessi normalmente nella TV giapponese. Perciò in questa classifica la categoria Anime potrebbe comprendere anche i modellini e le bambole, che invece sono conteggiate a parte.

Tuttavia, anche considerando tutto ciò, chi davvero sta sperperando i propri soldi per un hobby è chi segue delle idol in carne e ossa, siano esse famose o siano le bariste di un maid café.

Sembra che lo scontro Anime VS Idol abbia un chiarissimo vincitore…

E le indiscusse vincitrici sono le idol. Loro, ossia le cantanti, modelle o attrici che siano, sono davvero il top dell’industria dell’intrattenimento giapponese quando si tratta di fare soldi.

Fonte: SoraNews

Livello di Super Mario World ricreato su un taccuino

livello di super mario world

Il primo livello di Super Mario World (uscito il 21 novembre del 1990) è una di quelle cose indimenticabili nella storia di un videogiocatore. Si può finire in poco meno di un minuto ed è considerato ad oggi una pietra miliare nei platform a scorrimento laterale, continuando ad influenzare il design del gioco anche dopo decenni. Il livello world 1-1 può essere definito un’opera d’arte, tant’è che l’utente twitter Kisaragi Hutae ha usato la sua capacità artistica ricreandolo sulle pagine del suo taccuino.

Il primo livello di Super Mario World ricreato su un taccuino incredibile!

L’artista non solo ha disegnato tutto il livello ma ha animato anche mario mentre salta, corre, calpesta i nemici e spacca i blocchi, non mancano ovviamente anche i vari power up come il super fungo, il fiore infuocato, la vita aggiuntiva e invincibilità.

Come ha fatto Kisaragi a ricreare il tutto in modo così simile ad un videogioco in stile Paper Mario?

Ha iniziato a disegnare e poi ritagliare tutti gli sfondi e i movimenti di Mario di cui aveva bisogno. Li ha inseriti  su due quaderni messi uno vicino all’altro e ha iniziato a fotografare fotogramma per fotogramma. Considerando che il progetto era basato su un gioco realizzato ancora ad 8 bit, il tutto è risultato più facile perché erano necessari meno fotogrammi per eseguire le varie animazioni. 

Per fare tutto questo lavoro ci sono volute tre ore per la creazione di tutta la grafica e 14 ore per realizzare tutta l’animazione.

Che dire un grande lavoro da un vero appassionato di Mario, speriamo di vedere altri livelli realizzati in questa maniera visto che il gioco va fino al livello 8-8.

Super Mario Maker: il gioco per realizzare i livelli in super mario

Recentemente uscito su nintendo Switch, super Mario maker è il videogioco che vi permette di realizzare da zero i livelli di super Mario. Non solo ma potrete anche scaricare da internet anche i livelli creati da altri utendi sparsi per il mondo, insomma un Must Have.

Fonte: Soranews24

Hai mai sognato di vincere un anno di gelato gratis?

anno di gelato gratis

Se il vostro sogno è sempre stato quello di vincere un anno di gelato gratis, beh… potete continuare a sognare! Ma per un fortunato utente di Twitter questo sogno è diventato realtà, e vediamo insieme come è potuto succedere.

L’utente @skayiri è il fortunato di cui stavamo parlando: tutto è cominciato quando ha partecipato ad un concorso indetto dal sito Smart EX, un servizio online che consente di prenotare biglietti del treno Shinkansen. Il sito offriva di mettere fine alla rivalità tra due famosi gelati: le coppette alla vaniglia Sujahta e gli Azuki Bars (ghiaccioli ai fagioli rossi), che vengono entrambi venduti appunto sui treni giapponesi.

Il concorso aveva quindi lo scopo di far vincere ad un utente una fornitura per un anno di entrambi i gelati, di modo che si potessero assaporare entrambi i gusti senza fare torti a nessuno.

E qui c’è stata la sorpresa: @skayiri, quando ha scoperto di aver vinto, credeva che gli sarebbero stati recapitati una dozzina di gelati, ovvero uno per ogni mese dell’anno. Invece, gli sono stati consegnati ben 367 gelati!

Un anno di gelato gratis può rivelarsi molto complicato da gestire, se avete un frigorifero molto piccolo!

Tuttavia, la compagnia organizzatrice del concorso si è dimostrata abbastanza intelligente da dividere il premio in diverse tranche:

  • 93 gelati sono stati spediti subito al vincitore;
  • 88 gelati arriveranno all’inizio di febbraio;
  • altri 93 a metà febbraio;
  • gli ultimi 93 all’inizio di giugno.

Non sappiamo dove avrà intenzione di conservare questi gelati e soprattutto se deciderà di mangiarseli tutti da solo, ciò che è certo è che… da grandi premi derivano grandi responsabilità.

Fonte: SoraNews

Ciambelle Krispy Kreme con i personaggi Muppet

ciambelle krispy kreme

Una domanda sorge spontanea: cosa sono le ciambelle Krispy Kreme?

Per chi è già stato in Giappone non è certo una sorpresa che si possano trovare dolci di tutti i tipi, dalle classiche torte alle crepe, fino ad arrivare a dolci più tradizionali come il melon pan o gli shu-cream.

Esistono anche moltissime catene (alcune di origine americana) che qui in Italia purtroppo possiamo solo sognarci, come ad esempio Dunkin Donuts e Krispy Kreme, che sono entrambe specializzate in ciambelle.

Quest’ultima catena ha voluto celebrare il 50mo anniversario dei Muppet: il loro show Sesame Street va infatti in onda dal 1969 e ancora oggi tantissimi bambini (e non) adorano i pupazzi protagonisti della serie. Vediamo insieme di chi si tratta!

  • ELMO – ciambella alla crema pasticcera

Elmo è quel dolcissimo pupazzo rosso che per l’occasione si è trasformato in una deliziosa ciambella ricoperta di cioccolato alla fragola e al cui interno troviamo morbida crema pasticcera aromatizzata alla vaniglia.

  • COOKIE MONSTER – ciambella ai cookie

Il sempre tenerissimo “Mostro dei biscotti” non poteva che avere un bel biscotto con gocce di cioccolato al centro della sua ciambella e, nonostante non abbia alcun ripieno, è ricoperto di crema di vaniglia con scagliette di zucchero azzurre.

  • BIBO BIG BIRD – ciambella al budino

Big Bird è diventato una splendida ciambella di pan di spagna ricoperta di crema al gusto di budino.

Le ciambelle Krispy Kreme a tema Muppet sono ovviamente in edizione limitata!

Una scatola contenente 12 ciambelle costa 1.800 Yen, mentre un set con i 3 personaggi ne costa soltanto 720. Avete tempo solo dal 20 febbraio fino a metà aprile per aggiudicarvi una delle ciambelle più carine e zuccherose del pianeta. Fateci un pensierino!

Fonte: SoraNews